Jane Jacobs e quel certo modo di guardare la città

La ricorrenza dei cento anni dalla nascita a Scranton (Pennsylvania) di Jane Jacobs è una buona occasione per domandarci come le sue critiche dell’urbanistica novecentesca abbiano cambiato lo sguardo sulla città contemporanea. Esse hanno sicuramente esercitato una grande influenza non solo a New York, dove, da abitante del Greenwich Village, Jacobs si è battuta  instancabilmente …

Continua la lettura »

Jane Jacobs, tra ordine spontaneo e conoscenza tacita

Nel 2016 si celebrerà il centenario della nascita e il decennale della morte di Jane Jacobs, una delle figure più travolgenti nel campo degli studi urbani. Il ruolo che Jacobs ha avuto durante il XX secolo è oggi ampiamente riconosciuto. Da una parte una grande scrittrice che ha cambiato il modo di osservare la città, …

Continua la lettura »

Accorciare le distanze tra città e cittadini

Nel 1961 la giornalista e madre di famiglia Jane Jacobs pubblicava Vita e morte delle grandi città. Saggio sulle metropoli americane, una critica innovativa alla città contemporanea che utilizzava l’esperienza quotidiana, fatta di vita di quartiere e di spostamenti con mezzi pubblici o a piedi. Nella interpretazione di Jacobs la città-macchina, che separa i flussi …

Continua la lettura »