Trieste: nuovi scenari dopo la caduta del muro

L’ubicazione di Trieste sul confine nord est, quello a maggiore valenza strategica durante la guerra fredda ha determinato una cospicua presenza militare per quasi tutto il XX secolo ma, con la caduta del muro di Berlino, avvenuta nel 1989, è iniziato un inevitabile processo di “smilitarizzazione”. Con l’abrogazione della leva obbligatoria e l’entrata in Europa, …

Torino: se le ex caserme diventano social housing

Dal 2013 a Torino è iniziato un percorso volto a capire come gestire il problema del disagio abitativo. Da un’indagine svolta infatti era emerso che il numero di sfratti per morosità incolpevole fosse sostanzialmente raddoppiato tra il 2008 e il 2012, individuando quindi nel tema del social housing una vera emergenza per la città (in …

Piacenza e la riconversione delle aree militari dismesse

La riorganizzazione delle forze armate italiane, a 25 anni dalla  fine della Guerra Fredda, ha significato una contrazione da 300.000 a 110.000 persone impiegate e  la dismissione del patrimonio immobiliare che oggi ammonta a 1.800 beni tra caserme, postazioni, polveriere, bunker, alloggi. Dunque la restituzione di grandi aree militari ad usi civili e la loro …